Incubi: perché facciamo i brutti sogni

Perché facciamo gli incubi, detti anche brutti sogni? Scopriamolo in questo articolo.

Incubi: cosa sono

Gli incubi (o brutti sogni) sono visioni sgradevoli dalle quali ci svegliamo, spesso subito dopo, ansiosi e spaventati. Si possono includere tra i disturbi del sonno, se dopo non riusciamo a riaddormentarci. La reazione a questi sogni, infatti, è molto soggettiva: c’è chi rimane scosso anche a distanza di ore e chi, invece, si sente rassicurato dal fatto che ciò che ha visto/sentito non fosse reale. Le cause degli incubi possono essere diverse, vediamole nel prossimo paragrafo.

Incubi: perché li facciamo – cause

Alimentazione: il cibo e la digestione influenzano l’attività onirica, perciò, per dormire bene bisognerebbe mangiare leggero evitando le pietanze elaborate, in particolare quelle piccanti. Inoltre, sarebbe meglio non addormentarsi subito dopo aver mangiato, ma attendere almeno due ore.

Alcool, fumo e droghe: queste sostanze incidono sulla salute in generale e, quindi, anche sulla qualità del sonno.

Problemi di salute: quando non stiamo bene, tendiamo a fare i cosiddetti sogni organici privi di significato.

Posizione scomoda mentre si dorme: dormire su un letto scomodo o in una posizione scorretta, che impedisce la corretta respirazione e l’ottimale circolazione sanguigna, può causare gli incubi.

Stress: i problemi vissuti durante la giornata, come le bollette da pagare o i litigi con il partner, spesso vengono rielaborati dalla psiche con immagini oniriche spaventose.

Stanchezza e poche ore di sonno: secondo alcuni studi, se si è eccessivamente stanchi si dorme peggio. Per fare bei sogni, quindi, è meglio evitare le ore piccole e le giornate troppo cariche di impegni.

Suggestione/autosuggestione: le catastrofi annunciate dai media, i film horror, i racconti spaventosi letti e raccontati si insediano, anche inconsciamente, dentro di noi. Gli incubi causati dalla suggestione si verificano entro due giorni da ciò che si è visto o sentito.

Disturbo post traumatico da stress o altri disturbi psicologici: tra i sintomi del disturbo post traumatico da stress ci sono gli incubi ricorrenti, che fanno rivivere il terribile evento vissuto. I sogni spiacevoli, comunque, sono frequenti anche nei soggetti con altri disturbi di ansia o di personalità.

Età infantile: i bambini sono pieni di fobie irrazionali (mostri, streghe, lupi mannari, ecc…) che, poi, si attenuano col tempo, fino a scomparire. Queste paure, ovviamente, tendono a generare brutti sogni.

Doti telepatiche o preveggenti: alcune persone ritengono di sognare sciagure in tempo reale o future. Anche se si ha il dono della telepatia o della preveggenza, è sempre bene accertarsi che ciò che si è visto/sentito sia accaduto o accadrà realmente.

Per sapere altre curiosità sul sonno e sui sogni torna in questa categoria. Se, invece, vuoi conoscere il significato di un sogno, clicca qui.

A presto!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico. Inoltre forniamo informazioni anonime e rispettando la tua privacy, sul modo in cui utilizzi il nostro sito ai nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che hai fornito loro o che hanno raccolto in base al tuo utilizzo dei loro servizi. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi